Our services

Modalità di ricovero

Alla struttura residenziale potranno essere accolte persone dementi affette da turbe comportamentali incompatibili con l’ambiente di vita. L’ammissione sarà disposta dall’Unità di Valutazione Geriatrica territoriale e/o ospedaliera ed è la conclusione di un processo volto ad identificare:

  • tipo ed entità dei disturbi comportamentali;
  • capacità organizzative e livello di stress dei familiari e/o degli operatori impegnati nell’assistenza;
  • livello di compatibilità con la realtà ambientale;
  • possibilità di risolvere o di controllare le problematiche comportamentali del soggetto attraverso altre modalità di intervento.

Alla residenzialità si accede sulla base di una valutazione multidimensionale (VMD) dei bisogni dell’utente da parte della ASP.

Modalità di accesso

Informazioni per la famiglia

La famiglia in difficoltà nella cura di un proprio caro non autosufficiente affetto da Alzheimer o altre demenze senili, che si trovi a domicilio, deve rivolgersi al proprio medico curante per concordare l’avvio del percorso per il ricovero in RSA compilando il Modulo di richiesta di inserimento in RSA (in allegato). Il Medico curante a sua volta dovrà compilare l’apposita modulistica (“richiesta di valutazione multidimensionale a domicilio”) che deve essere poi inoltrata all’ufficio UVG/ADI o Ufficio Socio Sanitario del distretto di residenza/domicilio dell’assistito. Se invece il malato si trova ricoverato in ospedale o in una casa di cura, la famiglia deve rivolgersi al medico responsabile del reparto chiedendo una “dimissione protetta”, in tal modo il malato verrà valutato durante la degenza e qualora il trasferimento venga autorizzato, riscontrandosene l’opportunità, si procede direttamente alle dimissioni protette in RSA.

Scarica – Modulo di richiesta di inserimento in RSA

Modalità di accesso

Informazioni per il Medico di famiglia

Il Medico di Medicina Generale che costati la necessità per i propri assistiti di cure presso una RSA specializzata per Alzheimer o altre demenze senili, deve inoltrare all’ufficio UVG/ADI o Ufficio Socio Sanitario del distretto di appartenenza dell’assistito, l’apposito modulo di richiesta di valutazione multidimensionale a domicilio. L’Unità di Valutazione Multidimensionale provvederà a valutare l’assistito al domicilio, e qualora esprimesse parere favorevole al trasferimento in RSA, provvederà a stilare un piano terapeutico individualizzato ed emettere un’autorizzazione che consentirà alla Direzione Sanitaria di Karol RSA di accettare e accogliere il paziente.

Scarica – Modulo richiesta di valutazione multidimensionale a domicilio

Informazioni per il Medico ospedaliero

Il Responsabile della U.O. di un ospedale o di una casa di cura convenzionata che riscontri per i suoi assistiti la necessità di un ricovero in una RSA specializzata per Alzheimer o altre demenze senili, che offra l’assistenza di personale qualificato (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, fisioterapisti, logopedista, assistente sociale), deve inoltrare all’Ufficio Territoriale della struttura di appartenenza, con moderato anticipo rispetto alla data di dimissione, l’apposito Modulo Di Segnalazione Dimissione Protetta insieme ad una breve sintesi clinica. L’Unità di Valutazione Multidimensionale provvederà a valutare l’assistito, presso il presidio ospedaliero in cui è degente e, qualora esprimesse parere favorevole al trasferimento in RSA, provvederà a stilare un piano terapeutico individualizzato ed emettere un’autorizzazione che consentirà alla Direzione Sanitaria di Karol RSA di accettare e accogliere il paziente.

Scarica – Modulo segnalazione di dimissione “Protetta”