I Nostri Principi

IL MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ GIOVANNI PAOLO II

La Karol RSA è ubicata in una struttura della Curia, realizzata dal S.E. Card. Salvatore De Giorgi, che intendeva realizzare una Casa di Cura di eccellenza per sacerdoti disabili e si ipotizzò il possibile ricovero di Giovanni Paolo II, che conobbe il progetto.

Oggi la Karol srl, il cui nome e logo richiama quello di Sua Santità Giovanni Paolo II, ha destinato la struttura a Residenza Sanitaria Assistita con specializzazione Alzheimer e altre demenze. Il Presidente del Pontificio Consiglio degli Operatori Sanitari ha donato al Presidente della Karol RSA le Reliquie del Santo Giovanni Paolo II, che resteranno custodite nella Cappella della Struttura. La Ns attività si ispira alla testimonianza del Santo Giovanni Paolo II che ha impugnato durante la sua vita la Croce ed evangelizzato il mondo. Giovanni Paolo II, avvertiva il concetto della salute non solo come “semplice assenza di malattie”, ma “come tensione verso una più piena armonia ed un sano equilibrio a livello fisico, psichico, spirituale e sociale” (cfr. Messaggio per l’VIII Giornata Mondiale del Malato). “In questa prospettiva – scriveva Papa Karol Wojtyla –, la persona stessa è chiamata a mobilitare tutte le energie disponibili per realizzare la propria vocazione e il bene altrui”. Giovanni Paolo II intendeva il diritto alla salute, quale diritto di uguaglianza di fronte alla vita ed alla morte e di “uguale accesso alle cure mediche”…. “il diritto alla protezione della salute è un diritto non soltanto a sussistere, ma alla qualità di vita” e per qualità si deve intendere “una vita integrale, armonica”.

IL DIRITTO ALLA SALUTE (COSTITUZIONE ITALIANA ART. 32)

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. La Karol si ispira alla lettera dell’art. 32 e considera Il bene salute un “valore primario” dell’ordinamento costituzionale, che comprende non solo molteplici situazioni soggettive, ma rileva anche nella sua dimensione di “interesse della collettività”.

ACCOGLIERE E CONDIVIDERE: L’UMANIZZAZIONE DEI SERVIZI

La nostra missione è umanizzare i servizi sanitari e rendere accogliente e ospitale la struttura. Il nostro ospite è un paziente che ha bisogno di un servizio sociosanitario di qualità ma è soprattutto un essere umano che ha bisogno di ascolto, attenzione e cura.

Il nostro personale, selezionato per le sue qualità professionali, è fortemente motivato e orientato verso uno stile di servizio che dovrà puntare sulla “qualità di vita” delle persone ospitate, nonchè a creare un’atmosfera tranquilla, serena e il più possibile simile a quella della propria casa. La Karol intende fornire non un elenco di prestazioni e interventi ma la risposta ad un Bisogno che spesso si soddisfa anche con un sorriso una parola affettuosa.

APERTURA AL TERRITORIO

La Karol RSA, considera strategico il proprio ruolo nel territorio e ritiene essenziale un continuo scambio di stimoli, informazioni e rapporti. Una RSA è uno luogo dove vengono erogate prestazioni sociosanitarie e si relaziona continuamente con l’ASP, i Presidi Sanitari, il Distretto di riferimento, il Comune dove risiede e quelli limitrofi, le Associazioni, le Parrocchie al fine di realizzare un humus ideale per la valorizzazione della persona. Ma è anche un luogo dove si sviluppano relazioni e rapporti che devono essere improntati alla trasparenza e al rispetto reciproco. I nostri professionisti, i parenti degli Ospiti, i clienti dei servizi sanitari, i fornitori, i fedeli che vengono a visitare la Cappella con le Reliquie di Papa Giovanni Paolo II, sono tutti portatori di interessi (stakeholders) ai quali si rivolge il nostro sforzo per essere sempre flessibili e disponibili, nel rispetto dei bisogni dei nostri principali portatori di interesse i nostri Ospiti!

LEGALITÀ E TRASPARENZA

La Karol RSA ha nel proprio DNA i valori della legalità e della trasparenza, ripudia la violenza ed ogni forma di crimine organizzato:

  • in quanto componente attiva e responsabile della comunità nella quale si trova ad operare, è impegnata a rispettare e a far rispettare al proprio interno e nei rapporti esterni le leggi vigenti nonché i principi etici di trasparenza, correttezza e lealtà;
  • rifiuta e condanna il ricorso a comportamenti illegittimi o comunque scorretti (verso la comunità, le pubbliche autorità, i clienti, i lavoratori e gli ospiti) per raggiungere i propri obiettivi, al raggiungimento dei quali tende esclusivamente attraverso l’eccellenza delle prestazioni in termini di qualità e di convenienza dei servizi;
  • attua strumenti organizzativi idonei a prevenire la violazione dei principi di legalità, trasparenza, correttezza e lealtà da parte dei propri dipendenti e collaboratori e vigila sul rispetto di tali strumenti e sull’aggiornamento degli stessi.